Come aprire un’ azienda a Londra | Guida | Ltd Londra 2016-10-13T12:59:37+00:00

Come aprire un’ azienda a Londra

Fai nascere il tuo business

Come aprire una LTD a Londra

1 – INIZIA CON UN’ IDEA

Se stai pensando di cominciare un’attività, innanzitutto devi inventarti un’idea realizzabile dalla quale possa derivare un prodotto o un servizio apprezzato sul mercato e dunque commercialmente vendibile.

Potresti incominciare a cercare un supporto locale che ti possa aiutare per lo sviluppo dell’idea di business:

◦   England – National Enterprise Network

◦   Scotland – Business Gateway

◦   Northern Ireland – NI Business Info

◦   Wales – Business Wales

Registra la tua proprietà intellettuale

Se hai già un idea per il tuo business o hai inventato qualcosa che pensi che le persone vogliano acquistare, scopri come registrare i diritti relativi alla tua proprietà intellettuale così da essere certo che nessuno li possa violare ( o utilizzare senza il tuo preventivo consenso).

Proprietà intellettuale

Trasforma la tua idea in business

  1. Ricerca il mercato d’interesse: identifica i potenziali consumatori, parlaci e scopri se la tua idea possa incontrare i loro bisogni reali.
  2. Sviluppa un piano: testa il tuo prodotto o servizio con dei consumatori reali, fai dei cambiamenti e testalo di nuovo, continua a far così finche non sei certo che ci sia una richiesta per il tuo prodotto.
  3. Cerca partner e fornitori: pensa con chi andrai a lavorare per sviluppare e vendere la tua idea.
  4. Costruisci il tuo business: analizza e cerca di sviluppare il corretto assetto giuridico organizzativo che risulti più confacente alle tue esigenze e non dimenticare l’identificazione fiscale innanzi alle Autorità preposte ai fini delle tasse o di altri adempimenti giuridici richiesti dalla normativa britannica (adempimenti che saremo lieti di espletare per Te qualora ce lo richiederai).
  5. Trova dei fondi: cerca e studia differenti fonti di finanziamento dai prestiti bancari agli aiuti governativi.

Potresti essere in grado di ottenere, se sei “disoccupato” , un supporto finanziario dalla Jobcentre Plus.

2 – TROVA I FONDI

Quando cominci un’attività, ci sarà sicuramente un periodo durante il quale investirai molto tempo, energie e denaro prima di riuscire ad ottenere del profitto. Innanzitutto, è importante che tu faccia una ricerca di mercato così da assicurarti che i tuoi clienti saranno realmente disposti a pagare per il tuo prodotto o servizio. Successivamente, cerca le possibili fonti di finanziamento che ti permettano di far partire il tuo business.

Trova i fondi

Gli aiuti governativi

Potresti essere in grado di ottenere aiuti dallo stato, se hai bisogno di alcuni fondi iniziali per provare e sviluppare la tua idea.

Per iniziare, prova a cercare finanziamenti .

Ottieni un prestito bancario

Nel momento in cui sei in grado di dimostrare che c’è un mercato ricettivo per accogliere la tua idea, un’ opzione per supportare economicamente la tua start up potrebbe essere quella di ottenere un prestito bancario. Dovrai essere in grado di fornire alla banca:

  • una previsione realistica dei flussi di cassa attesi
  • dimostrare di essere in grado di ripagare il prestito comprensivo degli interessi.

La banca potrebbe richiederti di fornire a garanzia del tuo prestito la casa o l’auto o altro bene analogo, nel caso in cui tu non fossi poi in grado di onorare il tuo debito. Dovresti valutare con attenzione i rischi che sei in grado di poterti accollare prima di prendere un prestito o prima di fornire qualsiasi garanzia personale.

Cessione delle quote

Se hai bisogno di altri finanziamenti potresti essere in grado di raccogliere dei fondi dalla cessione delle quote della tua attività, potresti pensare a coinvolgere amici e familiari eventualmente interessati, o cercare degli altri investitori quali:

  • Business Angels ( individui facoltosi in grado di investire in attività di startup)
  • Venture capital (compagnie in grado di investire grandi somme di denaro in attività che ritengono possano avere una rapida crescita nel mercato. Sono conosciute anche come private equity companies)
  • Crowdfunding ( Fondi provenienti da grandi gruppi di persone che investono di solito utilizzando internet)
  • Altre tipologie di finanziamento, come il peer to peer lending.

Qualsiasi investitore esterno avrà diritto a possedere una quota dell’attività insieme a te e ad altri eventuali soci fondatori. Avranno, di consueto, parimenti diritto ad esprimersi sulla gestione societaria nonchè alla suddivisione dei profitti o delle perdite. E’ consigliabile chiedere pertanto una consulenza (che i nostri Professionisti saranno lieti di fornirti) prima di affrontare tali operazioni.

Ricerca di finanziatori

Per partire, potresti chiedere maggiori informazioni in merito al finanziamento azionario e di venture capitalist o alla ricerca di fonti di finanziamento tramite le seguenti Associazioni maggiormente note:

  • British Private Equity and Venture Capital Association (BVCA)
  • UK Business Angels Association

 3 – RICERCA IL TUO MERCATO

Testa la tua idea di attività con potenziali consumatori così da verificare se c’è una domanda reale per la tua offerta. In questo modo  riuscirai a scoprire quali sono i problemi e a risolverli prima che tu abbia sprecato troppo tempo, energie e denaro. In ogni momento ed in ogni caso, i nostri Professionisti saranno lieti di offrirTi il loro supporto richiedendo la consulenza che ritieni necessaria.

target di riferimento

  1.  Identifica i potenziali consumatori, parlaci e scopri i loro bisogni;
  2. Prova a fare una versione base del tuo prodotto o servizio, “un prototipo”. Cerca di sviluppare in maniera economica e veloce il modo per scoprire se stai davvero soddisfacendo un reale bisogno del tuo cliente.
  3. Testa il prodotto con loro e ottieni dei feedback. Scopri quello che loro sarebbero dispoti a pagare per il tuo prodotto, prova differenti prezzi con differenti consumatori in modo consistente e realistico per ottenere un stima reale. Sei davvero in grado di trarre un profitto accettabile dal tuo investimento?
  4. Se ci sono altre attività in concorrenza rispetto al tuo mercato di riferimento, analizza e scopri ciò che potrebbe renderti diverso da loro. Sei in grado di fornire qualcosa di realmente migliore rispetto a ciò che è già disponibile?

4 – SVILUPPA UN PIANO

Sviluppa e cambia la tua idea sulla base di ciò che hai scoperto in merito ai bisogni dei tuoi consumatori prima di iniziare ad investire. Affronta i vari problemi che hai scoperto possano esserci con il tuo prodotto o servizio, incluso il modo in cui hai intenzione di produrlo e venderlo. Poi focalizzati sui tuoi consumatori per testarlo. Continua a farlo fino a quando non sarai sicuro che loro siano disposti a pagare ciò che stai chiedendo.

Se non c’è una vera domanda per la tua idea sarà necessario rivoluzionarla completamente. C’è un altro prodotto o un altro servizio o un altro mercato che usi le tue potenzialità e le tue risorse in modo differente?

sviluppa un piano

Scrivi un Business Plan

Un business plan è una buona idea per riassumere:

  • I bisogni del consumatore che tu speri di incontrare
  • Come la tua attività potrà rispondere a questi bisogni e contemporaneamente generare profitto

Il tuo business plan dovrebbe mostrare chiaramente i risultati ottenuti dalla ricerca effettuata sui consumatori ed essere in grado di spiegare come tu possa tradurre la tua idea in una vera attività prima di investire ingenti capitali. Il tuo piano potrebbe anche essere molto utile per convincere altre persone ad appoggiare il tuo progetto. I nostri Professionisti potrebbero essere utili per suggerirTi come presentare un business plan gradevole nel mercato britannico.

5 – TROVA PARTNER, FORNITORI E LOCALI

Diverse attività possono iniziare anche con una sola una persona conosciuta come “sole trader”. Se metti in piedi un’attività di questo genere (analoga all’italiana “ditta individuale”) sarai l’unico lavoratore (ed anche il tuo stesso datore di lavoro). Allo stesso tempo sarai responsabile per:

  • la gestione del tuo tempo personale
  • fare attenzione agli adempimenti amministrativi e contabili
  • assumere dei rischi con i tuoi stessi fondi

Sia che tu metta in piedi un’attività in proprio oppure una partnership (es. associazione) o una LTD (società a responsabilità limitata di diritto britannico) la tua attività probabilmente coinvolgerà più persone per vendere e sviluppare la tua idea inclusi partner venditori e distributori.

trovare partnership

Partners

Trovare un co-finanziatore con delle capacità rilevanti e conoscenze che sono differenti dalle tue ti porta sicuramente a pensare in cosa tu sia migliore. Per esempio, magari vorresti vendere un prodotto che hai inventato oppure un servizio che sfrutta un particolare talento per il quale non hai maturato sufficienza esperienza, quindi sul come gestire un’attività, in questo caso magari vorresti lavorare con qualcuno che ha già ne e che possieda già capacità manageriali e di business e che possa controllare il piano finanziario o sappia gestire le assunzioni di personale, e così via.

Pensa alla possibilità di poter lavorare con diversi partner in un gruppo, così potresti essere in grado di dividere le responsabilità, inclusi i rischi di cercare di avere finanziamenti e condividere contatti e conoscenze.

Fornitori

Sia che tu stia producendo un prodotto e quindi necessiti di materia prima o risorse ed immobilizzi per gestire il tuo servizio, avrei probabilmente necessità di lavorare a stretto contatto con i fornitori. Cerca online e parla con altri che hanno attività simili alla tua, stendi la lista di potenziali fornitori, chiedi dei preventivi e della consulenza contrattuale per poter negoziare il prezzo ed iniziare a costruire una relazione profittevole capendo in tale modo quali fornitori siano affidabili e quali no.

Non dimenticare di accordarti sui termini di pagamento e di formulare un contratto riepilogativo, dove ad esempio, dovrai stabilire, entro quanti giorni dall’ordine dovrai saldare le fatture, oltre che la presenza di eventuali sconti da applicare per grandi ordini o di condizioni per pagamenti anticipati.

Inserire il tuo prodotto nel mercato

Se hai intenzione di vendere il tuo prodotto nei negozi e di espanderti al di fuori della tua area locale avrai sicuramente bisogno di lavorare con un distributore. Se vuoi vendere all’estero considera la possibilità di lavorare con un esportatore.

Costruisci un sito web

Potresti anche attrarre consumatori ed aumentare la conoscenza del tuo prodotto tramite la costruzione di un sito web per la tua attività. Affidati a professionisti che si occupino di sviluppo e grafica di siti web. Con un sito ben costruito potresti essere in grado di vendere il tuo prodotto o servizio già direttamente online.

Cercare la giusta location per la tua attività

The RICS (Royal Institute of Chartered Surveyors)  trovi delle informazioni per comprare , affittare una proprietà.

6 – METTI IN PIEDI LA TUA ATTIVITÀ

Devi decidere quale struttura organizzativa è la più corretta dal punto di vista giuridico e tributario per il tuo business prima di registrarti innanzi alle Autorità preposte ed iniziare la tua attività commerciale. E’ importante che tu comprenda i differenti rischi e benefici prima di scegliere, ad esempio, se lavorare in proprio o in una società LTD.  Naturalmente questa scelta comporta:

  • la possibilità di affrontare un diverso rischio finanziario
  • il modo in cui pagherai le tasse e gestirai gli adempimenti amministrativi e contabili,
  • quanto margine di controllo avrai sulla tua attività.

Business plan

Assumere personale

Se hai bisogno di un ulteriore aiuto o di persone con specifiche capacità per lavorare nella tua attività, potresti decidere di assumere del personale. Scopri quali sono le tue responsabilità legali, in quanto datore di lavoro, incluso stipendio, tasse,  assicurazione ecc.. prima di assumere del personale.

Altre responsabilità

Anche se non assumi personale hai comunque necessità di pensare ad un assicurazione sulla tua attività. A seconda del tipo di attività che caratterizza il tuo business potresti aver bisogno di ottenere licenze o permessi.

Lavorare con dei consulenti

Assicurati di fare una valutazione attenta per ogni consulente con il quale intendi lavorare, chiarendo anticipatamente l’oggetto specifico delle attività richieste. Alcuni consulenti propongono un onorario orario e altri lavorano a progetto. Per alcuni tipi di attività è richiesta l’iscrizione ad un albo professionale. E’ sempre utile infine confrontare diversi preventivi in modo che tu possa operare la scelta migliore rispetto alle attività offerte.

Contabili

Un Dottore Commercialista o un esperto contabile ti possono aiutare a seguire gli aspetti contabili, amministrativi e finanziari per una corretta gestione dell’attività. Possono addirittura diventare degli “agenti” che si occupano della gestione delle tue tasse, degli adempimenti VAT o di trattare con HM Revenue and Customs ( HMRC ) per tuo conto.

Consigli giuridici e tributari

Dovresti anche prendere in considerazione di richiedere consigli da parte di un professionista per costituire e gestire al meglio la tua attività. A maggior ragione se si tratta di una società. I professionisti di Taxlawplanet saranno sempre lieti di aiutarTi per raggiungere il Tuo prossimo successo!

Summary
Come aprire un' azienda a Londra | Guida | Ltd Londra
Article Name
Come aprire un' azienda a Londra | Guida | Ltd Londra
Description
Come aprire un' azienda a Londra Guida Stai pensando di cominciare un’attività, trova un’idea realistica che poi tu possa far diventare un prodotto o un servizio.
Author