La Commissione Europea ha rilasciato l’ultima versione della nomenclatura combinata (NC), applicabile dal 1 ° gennaio 2014.

La nomenclatura combinata è la base per la dichiarazione delle merci per:
– l’ importazione o l’esportazione o
– effettuare statistiche del commercio estero nell’ambito degli scambi intra-comunitari.
Su richiesta degli operatori economici interessati, le Autorità doganali degli Stati Membri attribuiscono infatti la classificazione doganale ad una determinata merce con l’assegnazione del codice di Nomenclatura Combinata (NC) o Taric.

Electronic-signature

La nomenclatura combinata pertanto si basa sulla nomenclatura del sistema armonizzato, cui aggiunge le proprie suddivisioni, denominate “sottovoci NC” poiché risulta dalla fusione delle nomenclature della tariffa doganale comune e della Nimexe (nomenclatura statistica dell’UE).
Grazie all’utilizzo di tale nomenclatura è possibile determinare l’ aliquota del dazio doganale che si applica e raccogliere informazioni per fini statistici . La NC, rappresenta uno strumento essenziale per gli operatori economici e le amministrazioni doganali degli Stati membri.

Istituita con il regolamento ( CEE) n 2658/87 relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune, viene aggiornata annualmente e pubblicata da un regolamento della Commissione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea serie L.
L’ultima versione è ora disponibile il Regolamento di esecuzione (UE) n. 1001/2013 della Commissione, del 4 ottobre 2013, che modifica l’allegato I del regolamento (CEE) n. 2658/87 relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica e alla tariffa doganale comune, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L290 del 31 ottobre 2013.
Questa versione si applica a partire dal 1 ° gennaio 2014.