e-commerce portale Moss in Arrivo

Portale MossE-commerce portale Moss in Arrivo

Nuove regole per l’e-commerce: arriva il nuovo portale Moss, reso finalmente attivo dall’Agenzia delle Entrate.

 

Da oggi, 1° ottobre, le imprese hanno la facoltà di effettuare la registrazione sul Moss (Mini one stop shop), il mini sportello unico che dal 1° gennaio 2015 consentirà loro di evitare l’identificazione in ogni Stato Membro UE e di effettuare dichiarazione Iva e versamento in Italia per le eventuali imposte dovute sui servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici (compreso il commercio elettronico) prestati a privati consumatori non sono soggetti passivi Iva (c.d. B2C) ma  consumati in altri Stati comunitari.

 

Il provvedimento dell’Agenzia Entrate n. 22854 del 30/09/2014 fornisce infatti le istruzioni operative per l’adesione al regime speciale.

Attraverso il nuovo portale le imprese possono dunque trasmettere le loro dichiarazioni Iva e una volta versata l’imposta, tali dati confluiscono in modalità telematica all’Autorità fiscale competente in ogni Stato membro UE (per l’Italia Agenzia delle Entrate).

Se viene scelto tale regime, il contribuente però poi lo deve coattivamente applicare in tutti gli Stati membri UE.

 

Europe e commerce

Come effettuare la registrazione

Per accedere al Moss occorre accreditarsi nell’area italiana del sito, utilizzando i servizi online dell’Agenzia delle Entrate (Entratel/Fisconline), per gli operatori commerciali:

–          domiciliati in Italia,

–          residenti che non hanno stabilito il domicilio all’estero (identificati in Italia)

–          domiciliati o residenti fuori dall’Unione europea che dispongono di una stabile organizzazione nel territorio dello Stato

mentre nell’area inglese del sito, ad eccesso libero, possono compilare un modulo direttamente sul web le società domiciliate o residenti fuori dall’Unione europea, non stabilite né identificate in alcuno Stato membro dell’Unione, che abbiano scelto l’identificazione Italiana.

L’Agenzia  delle Entrate – Centro Operativo di Venezia – effettua i controlli e poi comunica al richiedente, tramite un messaggio di posta elettronica:

– il numero di identificazione IVA attribuito,

– il codice identificativo per l’accesso ai servizi telematici dell’Agenzia,

– la password di primo accesso e le prime 4 cifre del codice PIN,

– le istruzioni per accedere alle funzionalità, anche in lingua inglese, al fine di completare il processo di registrazione.

 

By | 2018-05-17T14:20:22+00:00 ottobre 1st, 2014|Commercio elettronico|Commenti disabilitati su e-commerce portale Moss in Arrivo

About the Author:

Paola Zambon è Dottore commercialista in Italia, chartered accountant in Inghilterra e Galles, expert comptable in Lussemburgo.