fatturazione-elettronicaFattura su carta o elettronica obbligatoria: in Spagna il dibattito è più che mai vivo.

E’ stata infatti approvata la proposta di una modifica alla legge generale per la Difesa dei Consumatori e degli Utenti (legge 3/2014 del 27 marzo 2014 che modifica l’art. 63 del Regio decreto legislativo 1/2007 del 16 novembre 2007) per scongiurare l’obbligo di adozione della fattura elettronica in modalità obbligatoria.
In Spagna infatti dal 2011 è in atto una campagna per spingere all’adozione della fattura elettronica: è stato lanciato un portale apposito, godendo inizialmente anche di un co-finanziamento dal fondo europeo per lo sviluppo regionale FESR.
Ora la proposta di modifica normativa sostenuta da un’associazione formata da diverse organizzazioni a tutela del consumatore quali la CECU, UNAE, FUCI e ASGECO, ha dato vita all’iniziativa per dare la scelta al consumatore se ricevere o meno la fattura su carta o in modalità digitale chiamandola proprio “decido io come ricevo” – ‘Yo Decido Cómo Recibo‘.
La maggior parte degli spagnoli infatti secondo le statistiche non ha accesso ad internet, non ha cultura del mondo digitale, non è capace ad effettuare pagamenti on line o vive comunque in un contesto nel quale non è previsto un accesso ad Internet – ambiente rurale – ).
L’attuale norma prevede che i fornitori consegnino la fattura su carta al consumatore e solo se costui ne presta il relativo consenso preventivo possono inviargli la fattura in modalità elettronica. Molte imprese spagnole richiedevano poi al consumatore le spese postali (circa 1 euro) se costui sceglieva la carta. La norma ha negato questa imposizione da parte delle imprese.
E’ stata prevista dunque l’ulteriore modifica all’art. 63 della suddetta legge, in vigore dal 13 giugno 2014, in modo che tutti i consumatori possano dare il loro consenso esplicito per la fattura elettronica fornendo anche l’opzione che qualora dovessero cambiare idea, una volta passati al digitale, potranno sempre ritornare alla carta.
Sarebbero previste anche sanzioni per chi dovesse obbligare al ricevimento della fattura in modalità esclusivamente elettronica.
In Italia la legge finanziaria 2008 ha previsto l’obbligo di fattura elettronica per i fornitori della Pubblica Amministrazione. La recente circolare dell’Agenzia ha mitigato gli effetti della coattività dando maggiore possibilità agli utenti di decidere se passare alla conservazione elettronica o se rimanere a quella cartacea. Sarà interessante dunque comprendere come di fatto impatterà sul mercato europeo questa ed altre proposte analoghe che eventualmente dovessero sorgere.

Summary
Fattura elettronica o su carta obbligatoria: in Spagna proposta per dare al consumatore la scelta finale
Article Name
Fattura elettronica o su carta obbligatoria: in Spagna proposta per dare al consumatore la scelta finale
Description
fattura elettronica o fattura su carta obbligatoria in Spagna tutela consumatore approvata proposta modifica alla legge generale per la Difesa Consumatori
Author