Lo studio sarà in forze allo stadio nell’amichevole che si prevede essere spettacolare. La location è lo Juventus Stadium, un gioiello di tecnologia e modernità, nell’elegante città di Torino. In campo molti dei giocatori che hanno battuto l’Inghilterra ai mondiali 2014, la partita che dunque viene ricordato con entusiasmo da noi Italiani (reti di Marchisio e Balotelli).

Italia – Inghilterra a Torino: potevamo non esserci ?

Ma questa stasera la vittoria non sarà così scontata e, poiché abbiamo un’attività anche a Londra, tra noi c’è che tifa per l’una e per l’altra parte con vero spirito sportivo.

Probabilmente le squadre dovrebbero essere così composte:

Italia: Buffon; Ranocchia, Bonucci, Moretti; Candreva, Marchisio, Verratti, Parolo, Santon; Cerci, e Pellé. A disposizione, in panchina ci sono: Sirigu, Marchetti, Barzagli, Chiellini, Darmian, Florenzi, Bertolacci, Soriano, Valdifiori, Antonelli, Vazquez, Zaza, Gabbiadini, Immobile ed Eder.

Inghilterra: Hart; Walker,Smalling, Jagielka, Gibbs; Henderson, Mason; Walcott, Barkley, Townsend; Kane. In panchina: Butland, Green, Clyne, Cahill, Jones, Carrick, Rooney e Delph.

Non ci resta che attendere dunque il passare delle ore pronti ad esultare per i nostri campioni.

Domicilio Fiscale

Il contesto ci fornisce tuttavia una buona scusa per parlare anche di Residenza fiscale.

L’onere della prova in merito alla presunzione di residenza fiscale, ad esempio, nel caso in cui il cittadino sia italiano, ancorché risulti iscritto all’AIRE e trasferito fiscalmente in Regno Unito, incombe proprio sul contribuente, ovvero deve dimostrare di avere:

  • la residenza civilistica (dimora abituale) nel Regno Unito
  • il domicilio fiscale (sede principale e centro dei propri affari ed interessi) nel Regno Unito.

Tale interpretazione è anche in linea anche con la più recente giurisprudenza (si veda sentenza n. 21438 del 10 ottobre 2014 della Corte di Cassazione, in tema di contribuenti che in questo caso invece voleva sostenere di essere residente fiscalmente in Italia ancorché avesse trasferito la residenza all’estero.

In tal caso dunque l’onere della prova veniva invertita, quindi anziché in capo al contribuente era in capo all’Agenzia delle entrate. Il contribuente doveva dunque dimostrare l’inesistenza di tale prova).

La prova contraria sulla residenza fiscale in sintesi incombe su chi in generale desideri sostenere la dimostrazione all’estero del soggetto trasferito in Paese con fiscalità maggiormente privilegiata.

Non solo nel mondo del calcio ma in linea generale comprendere dove sia la residenza ai fini tributari è molto importante. Il semplice trasferimento di residenza dunque non è considerato prova risolutiva ed unica ai fini fiscali.

Summary
Italia - Inghilterra : un'amichevole conquista Torino
Article Name
Italia - Inghilterra : un'amichevole conquista Torino
Description
Italia - Inghilterra | Non solo nel mondo del calcio ma in linea generale comprendere dove sia la residenza ai fini tributari è molto importante.
Author