Tempo di cambiamenti per i principi contabili britannici – UK Gaap

I nuovi “UK Gaap” (principi contabili britannici) infatti, già noti ad alcune tipologie di società nel Regno Unito entrano ora a far parte della realtà estesa della fattispecie di società a partire dal 1° gennaio 2016.

Il Dipartimento degli Affari e dell’Innovazione Britannico (BIS) già nel marzo 2015 ha emanato infatti la norma SI 2015/980 (“Companies Partnership and Group (Accounts and Report) Regulations 2015”) che ha rivisitato il Testo Unico Societario britannico (Companies Act 2006) semplificando le informazioni per le piccole imprese ed apporta numerosi cambiamenti nella contabilità ed in generale anche nella reportistica per tutti i tipi di società e che è entrata in vigore nel Regno Unito dal 1° gennaio 2016.

Il “Financial Reporting Council” (FRC) pertanto ha ritenuto utile emanare modifiche ai principi contabili britannici (FRS – financial reporting standard) FRS 100-102 al fine di inserire i cambiamenti apportati dalla nuova norma includendo peraltro anche una speciale sezione (section A) dedicata esclusivamente alle piccole imprese. Inoltre ha inserito il nuovo principio FRS 105, sempre in vigore dal 1° gennaio 2016, che tratta in speciale modo solo della contabilità relativa alle micro imprese mentre i vecchi principi per le piccole imprese (FRSSE) sono decaduti.

In sintesi per gli esercizi che partono dal 1° gennaio 2016 le piccole imprese britanniche devono applicare i criteri informativi e di rappresentazione contabile previsti dalla sezione A del principio FRS 102 ed al contempo quanto previsto dal resto del principio contabile stesso per quanto concerne i requisiti di rilevazione e valutazione o in alternativa, possono optare per l’applicazione in toto del principio mentre le micro imprese possono optare per l’applicazione del principio FRS 105.

Il nuovo principio contabile britannico FRS 105 relativo alle micro imprese invece era già stato emanato da luglio 2015 e dunque poteva, come può di fatto, essere applicato senza alcuna restrizione da tale tipologia di società. I precedenti principi contabili infatti potevano essere applicati solo fino a gennaio 2015 e, dal 1° gennaio 2016, terminano la loro applicazione di fatto sia il principio FRS102 nella versione di agosto 2014 privo della sezione A succitata (relativo alle piccole imprese che prevedeva l’applicazione del fair value ogni anno e nessun costo di svalutazione) che il FRSSE2015 (relativo alle piccole imprese che non prevedeva costi di svalutazione ma valutazione ai prezzi di mercato per ciascun esercizio).

Londra meta ideale per la tua azienda

Il nuovo principio FRS 105 prevede che non si possa applicare la valutazione al fair value per le micro imprese imponendo di fatto la mera svalutazione (depreciation) ed inoltre non ritiene necessario stimare le imposte differite in linea generale.

(Il principio contabile FRS 102 emanato a settembre 2015 (inclusivo della sezione A che prevede un’informativa ridotta per le piccole imprese, che nella precedente versione non era compresa) può essere applicato solo se i requisiti richiesti dalla nuova norma SI 2015/980 (“Companies Partnership and Group (Accounts and Report) Regulations 2015”) – possono essere totalmente rispettati fino al termine del 2015 mentre dal 2016 potrà in ogni caso essere applicato).

La sezione A prevede dei formati del conto economico e del bilancio (nonché le note esplicative alla situazione finanziaria, spiegando quali sono i formati da adottare) e contiene le condizioni operative di applicabilità della norma SI 2015/980. Inoltre evidenzia come sia utile considerare di fornire comunque ciò che indica il principio FRS 102 per integrare informazioni ritenute di maggiore pertinenza o rilevanza onde pervenire alla rappresentazione veritiera e corretta della contabilità (c.d. true and fair view).

La norma ha previsto anche un cambiamento nei limiti in cui si possa considerare un’impresa come piccola anziché media. Ciò di fatto pone in capo agli amministratori della società (directors) di poter scegliere quale regime contabile applicare se i limiti relativi a fatturato, totale immobilizzato e numero di dipendenti in un triennio vengano o meno superati (2 su 3). Qualora la società ad esempio sia considerabile nel nuovo contesto da piccola a media, il consiglio di amministrazione o l’amministratore potrà decidere se applicare ancora i principi contabili relativi alla piccola solo se la nuova norma SI 2015/1980 fosse stata da poco adottata ma in ogni caso non potrà esimersi dall’obbligo di revisione.

Per quanto riguarda l’avviamento il nuovo principio contabile relativo alle micro imprese FRS 105 prevede una vita economica utile quando in casi eccezionali non possa essere misurato efficacemente fino a 10 anni (5 anni invece per le piccole imprese del FRSSE 2015, 10 ani per il FRS 102 corredato di sezione A, e per chi adotta in pieno i principi FRS 102 dipende dalla loro versione: 5 anni per quelli di agosto 2014 e 10 anni per quelli di settembre 2015).

In Europa in generale la Direttiva 2013/34/UE ha apportato modifiche nella redazione dei bilanci (in Italia recepiti dal D.Lgs. 139/2015). Dunque diverse novità a partire dal 2016 ci accomunano.

Summary
Tempo di cambiamenti per i principi contabili britannici - UK Gaap
Article Name
Tempo di cambiamenti per i principi contabili britannici - UK Gaap
Description
Dal 1° gennaio 2016 si applicano i nuovi principi contabil britannici (UK Gaap). Quali sono le novità.
By | 2016-10-13T12:59:48+00:00 gennaio 29th, 2016|LTD Londra | Novità dal Regno Unito|Commenti disabilitati su Tempo di cambiamenti per i principi contabili britannici – UK Gaap

About the Author:

Paola Zambon è Dottore commercialista in Italia, chartered accountant in Inghilterra e Galles, expert comptable in Lussemburgo.